Paddington

Buongiorno. E dopo parecchio tempo, vi parlo di nuovo di un film.

Si tratta di Paddington, l’orsetto che parte dal lontano Perù per cercare una famiglia a Londra.

Di per sè il film è veramente bello e ben fatto. Direi adatto alle famiglie e non solo.

Quando vidi per la prima volta la pubblicità e sentii nominare Paddington mi vennero i brividi.

Perché? Semplice, è il quartiere che ci ha ospitati nella nostra breve gita a Londra. Per sapere che cosa abbiamo combinato guarda il video.

Tutto è successo per caso e il quartiere mi ha letteralmente affascinata. Sussex Gardens rapita.

Quindi non potevo non guardarlo. Persino le stazioni della metro a memoria!

La storia è molto semplice e scorre veloce, qualche colpo di scena inaspettato che tiene alta la concentrazione dello spettatore.

In conclusione direi consigliato, soprattutto per passare una serata in allegria.

 

ENGLISH VERSION:

Good Morning. And after some time, I speak again of a film.

It’s Paddington, the bear that part away from Peru to seek a family in London.

In itself, the movie is really nice and well done. I would say family friendly and not only.

When I saw for the first time the advertising and felt appoint Paddington I shuddered.

Why? Simple, is the district that hosted us in our short trip to London. To know that what we have done watching the video.

It all happened by chance and the neighborhood I was literally fascinated. Sussex Gardens kidnapped.

So I could not watch it. Even the subway stations in memory!

The story is very simple and fast flowing, some unexpected plot twist that keeps the high concentration of the viewer.

In conclusion I would recommend, especially to spend a fun evening.

 

ArtEC

Annunci

Drift – Cavalca l’Onda (2013)

Film perfetto per questa stagione. Cavalcare le onde, anche se non si è amanti di questo genere di sport o non si è mai praticato. Questo è il principale argomento del film. Ma non solo: sentimenti quali l’amicizia, l’amore, in ogni sua sfacettatura, fanno da contorno a questo film.

Da seguire tutto d’un fiato e senza interruzioni per poter assaporare ogni attimo.

Due fratelli, con dei caratteri un po’ difficili e a volte scontrosi, decidono di intraprendere un viaggio. Il viaggio in questione è l’apertura di un’attività di rimessa a nuovo e vendita di tavole da surf, ma non solo. Tute, attrezzatura varia e consigli utili per chi ama questo sport.

In breve tempo riescono ad avere una clientela fissa e in espansione.

Non vi svelo il finale, ma la visione è assolutamente consigliata. Gli scenari, i tramonti a pelo d’acqua … sono spettacolari.

Streaming.

ArtEC

Donnie Darko (2001)

 

Oggi voglio parlarvi di un film non facile e sicuramente da guardare con molta attenzione.

Sto parlando di “Donnie Darko“.

Nel film si ripropongono molti flash back: tutto subito ti confondono, non capisci bene a cosa servono e perchè sono stati messi lì, mentre invece, proseguendo con la visione, la nebbia inizierà a dissiparsi e tutto apparirà più chiaro.

Come dicevo non è un film semplice, bisogna scavare nella mente umana, nella fisica e in tanti altri campi, ma sicuramente vi terrà con il fiato sospeso fino alla fine.

Le musiche poi penso che siano ben riuscite e messe nei punti giusti.

Vorrei soffermarmi  sul personaggio principale, interpretato da Jake Gyllenhaal: in molte scene è stato veramente bravissimo, si cala perfettamente nel personaggio e riesce a trasmettere quella schizzofrenia un po’ indotta e un po’ naturale.

Il film racconta parte della vita di Donnie Darlo, un ragazzo, spesso emarginato, che ha problemi mentali. Lui vede un essere, un coniglio, che gli rivelerà fino a quando lui vivrà. Ma soprattutto lo indurrà a compiere dei gesti  molto importanti e particolari per la storia, senza che lui capisca subito il motivo.

Film consigliato, ma da guardare attentamente e non in “dormi-veglia”.

Streaming.

ArtEC

La Vera Storia di John Lennon

Ed eccomi nuovamente a parlare di un film che ha come protagonista John Lennon.

Prima di tutto vorrei dirvi che per chi è amante dei Beatles ci sono degli errori veramente grossi che si notano subito e che lasciano sbigottito lo spettatore.

Io mi soffermerò solo su alcuni di questi:

– nel film la zia Mimi dice che suo padre lo abbandonò prima della nascita. Non è vero, John venne abbandonato all’età di 6 anni.

– quando morì Stu, la reazione di John è abbastanza pacata. In reltà ippazzì quasi.

– per rappresentare la Bealtesmania nel 1963 viene mostrata la scena in cui i Bealtes scendono dall’aereo,ì. Peccato che successe solo l’anno successivo…

Insomma di errori ce ne sono e se volete una lista più dettagliata vi rimando a questo forum.

 

Inoltre John viene rappresentato come un vero delinquente, cosa non vera. Che non fosse un tipo tranquillo è un fatto certo, ma di certo non a quei livelli.

Vogliamo parlare della somiglianza degli attori con i Quattro ragazzi di Liverpool? Imbarazzante, si fatica a capire chi interpreta chi.

In conclusione il film è molto romanzato e, come abbiamo visto, ricco di errori storici e non solo.

Però credo che sia comunque da vedere, in quanto più materiale si ha meglio è. Facendo però attenzione agli errori.

Streaming.

ArtEC

 

 

The World War Z (2013)

Se vi piace il genere “struzione della terra da parte di zombie” allora questo film fa per voi.

Il titolo “World war z” credo che racchiuda il contenuto di questo film: la lotta continua contro un nemico che non si sa come sia “nato” (direi non-morto) e che quindi non si sa come combattere.

Ma il protagonista principale lo capisce dopo svariate vicissitudini e prova lui stesso la cura.

In questo modo salverà il mondo e la popolazione rimasta.

Brad Pitt è molto bravo nel ruolo e ti coinvolge nell’azione.

Non amo particolarmente questo genere di film, anche perchè visto uno visti tutti, però devo dire che anche dal punto di vista effetti speciali e montaggio video è curato molto bene.

Visione consigliata a chi ama questo genere di film. All’interno ci sono parecchie scene “forti”.

Streaming.

ArtEC