Creta Day 6

Buongiorno.

In queste fredde giornate di gennaio vi porto il sole e il calore di Creta.

Si continua, e questa volta abbiamo girato veramente tanto (ve ne accorgerete dal post e consuntaldo eventualmente una cartina).

Partenza da Rethymno: direzione Preveli e la splendida spiaggia.

612345

Praticamente da nord a sud dell’isola, passando per montagne che mi hanno lasciata veramente si stucco: prima verde e boscaglia, giri l’angolo completamente roccioso. Insomma il paesaggio più cambiare in pochissimo e sotto i tuoi occhi.

Arriviamo alla spiaggia. La prima domanda è: ma la spiaggia?

3412

Eh sì: arriviamo praticamente in cima ad un promontorio a picco sul mare. Una lunga scalinata, sulla roccia viva, con il sole che picchia e raffiche di vento forti. Questa spiaggia si fa sudare, ma pe sfide ci piacciono e ci mettiamo in cammino. Dopo circa 20 minuti approdiamo alla spiaggia…

6789109101112785

Il vento è sempre abbastanza forte… come in tutta l’isola! Ma devo dire che la fatica viene sempre ripagata. E mentre cercavo di bloccare gli asciugamani etc in un qualche modo, il mio compagno è andato a farsi un giretto nella foresta di palme…

1314151617181920211112

E poi un pranzetto, altrimenti le enrgie per tornare alla macchina dove le prendevamo?

13

Pausa, non troppo lunga, e si torna su. Prendiamo la macchina. Direzione Matala. (Ovviamente tutta da un’altra parte rispetto a dove eravamo, ma anche qui il viaggio in mezzo alle montagne, all’improvviso il mare, ne è valsa la pena).

191415161718

Ed eccoci arrivati a Matala. Famosa perchè è stato il rifugio di una comunità hippie molto famosa. Inoltre ci sono delle grotte scavate nella roccia. Sono rimasta basita, in quanto niente guida, un piccolo opuscolo, per nulla esaustivo. Ho dovuto fare delle ricerce su internet per capire di che cosa si tratta: pare che siano state utilizzate dai nostra antenati come rifugi. Poi abbandonate per molto tempo e riutilizzare appunto dagli hippies. In ogni caso arrampicarsi e scoprire delle cavità nuove ogni volta … ovviamente non ha prezzo.

Qui il vento era ancora più forte e la sabbia, in relatà piccola ghiaia, aveva uno strano effeto sulla pelle: prensi una manciata di aghi e puntali tutti insieme in una parte del corpo. Questa è stata la sensazione.

23242526202122

282930313233343527

3940414243363738

2324252627282930313233

22

E poi finalmente si ritorna alla base.

4647484445

Ci vediamo alla prossima avventura!

 

ArtEC

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s