L’étranger – Albert Camus –

 

Buongiorno. Oggi vi vorrei parlare di un libro che ho letto recentemente, e come sempre, darvi le mie impressioni.

Parto con il dire che ho deciso di leggerlo in lingua originale, per tutta una serie di motivi che non sto qui a spiegarvi, ma che mi ha fatto molto piacere.

Il linguaggio è semplice e la lettura scorre veloce.

Il titolo del libro è “L’étranger” (lo straniero) di Albert Camus.

Il racconto inizia con la morte della madre del protagonista. Diciamo un inizio non molto felice; ma continuando la lettura sarà ancora peggio. O per meglio dire, sarà un susseguirsi di vicende, coincidenze che renderanno la trama avvincente e allo stesso tempo vi farà meditare molto.

Sì perchè se la storia di per sè è anche un po’ assurda, dall’altro lato cela una parte filosofica-di pensiero e di introspezione.

Tutto ruota sul significato della vita, del significato che diamo noi tutti i giorni, per come ci vedono gli altri e del ruolo che ricopriamo noi nella società.

Bisogna guardare oltre la storiella che viene raccontata.

E non vi nascondo che questo genere di libri mi piace particolarmente.

Volevo sottolineare che Camus non è considerato un autore esistenzialista, ma viene comunque accostato a Sartre. Altro autore del quale vi ho già parlato.

Lettura consigliata insomma.

 

ENGLISH VERSION:

Good Morning. Today I would like to talk about a book I recently read, and as always, give you my impressions.

I start by saying that I decided to read it in the original language for a variety of reasons that I’m not here to tell you, but I was very pleased.

The language is simple and fast flowing reading.

The book’s title is “L’étranger” (the stranger) by Albert Camus.

The story begins with the death of the mother of the protagonist. Let’s start a not very happy; but continuing the reading will be even worse. Or rather, it will be a succession of events, coincidences that make the plot exciting and at the same time you will meditate a lot.

Yes, because if the story itself is also a bit absurd, on the other side lies a partphilosophical thought and introspection.

Everything hinges on the meaning of life, the meaning we give to us every day, for as others see us and the role we play in our society.

You have to look beyond the story being told.

And do not deny that this kind of book I particularly like.

I wanted to point out that Camus is not considered an existentialist author, however it is matched with Sartre. Another author of whom I have already spoken.

Suggested reading.

 

ArtEC

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...